Giovedì, 23 Luglio 2020 16:19

QUANTO HANNO LETTO GLI ITALIANI NEI MESI DELL’EMERGENZA SANITARIA Featured

Scritto da
Valuta questo articolo
(1 Voto)

L’INDAGINE VOLUTA DAL “CENTRO PER IL LIBRO E LA LETTURA”

Quanto hanno letto gli italiani nei mesi dell’emergenza sanitaria in cui, chiusi in casa, hanno avuto molto più tempo libero per dedicarsi ad attività extra lavorative tra cui la lettura? Se lo è chiesto il “Centro per il libro e la lettura”, promotore de “Il maggio dei libri”, che ha affidato all’Associazione Italiana Editori l’indagine su La lettura nei mesi dell’emergenza sanitaria. Il 16 luglio sono stati presentati i primi risultati.

Dalla ricerca emerge che “leggere un libro è un’attività a cui gli italiani dedicano prevalentemente meno di un’ora al giorno, con valori in diminuzione nell'ultimo anno, mentre la televisione, il telefono, WhatsApp, i social network sono tutte attività che mediamente impegnano per più di 60 minuti, con valori in crescita”.

Dunque, si legge sempre di meno e, paradossalmente, dato che l’indagine era mirata a misurare il tempo dedicato alla lettura durante i circa tre mesi di lock-down, “quasi la metà di chi non ha letto durante il lock-down (il 47%) dichiara che il motivo è stato la mancanza di tempo, il 35% la mancanza di spazi in casa dove concentrarsi, il 33% le preoccupazioni, il 32% ha sostituito i libri con le news”. Allo stesso tempo apprendiamo dall’indagine che anche la vendita dei libri è calata in modo considerevole. Infatti, si apprende sempre dall’inchiesta, “i dati raccolti a maggio mostrano che si è fortemente ridotto il numero di lettori che hanno acquistato libri nei 12 mesi precedenti (sono il 35% nel 2020, erano il 63% nel 2019) e che il mercato rischia una pesante flessione a causa del comportamento dei forti lettori. Gli acquirenti che si definiscono forti lettori passano infatti da 4,4 milioni a 3,5 milioni, con una flessione del 20%. A maggio 2020, i forti lettori hanno acquistato nei 12 mesi precedenti 30,2 milioni di copie, in calo del 45% rispetto al dato di fine 2019 (51,4 milioni di copie)”.

Letto 86 volte
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti