Domenica, 11 Aprile 2021 18:24

ALL’ITS BIANCHINI SI PROMUOVE LA LETTURA

Scritto da
Valuta questo articolo
(1 Voto)

AL CENTRO DELLE ATTIVITA’ LA BIBLIOTECA DELL’ISTITUTO

L’ITS Bianchini di Terracina grazie all’ accesso al “Fondo per la promozione della lettura, della tutela e della valorizzazione del patrimonio librario” finanziato dal MICBAT, frutto dell’interessamento e dell’impegno della Prof.ssa Simona Ciocia, ha dato avvio a ben cinque azioni progettuali che hanno l’obiettivo di incrementare il patrimonio librario della biblioteca dell’istituto e di catalogarlo per una migliore fruizione, di promuovere la lettura e la scrittura con appositi laboratori, di organizzare la biblioteca anche attraverso percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento, con attività mirate all’inclusione.

Proprio in questi giorni la biblioteca del Bianchini ha arricchito la sua dotazione libraria ed ha inaugurato uno scaffale di testi in lingua inglese, francese, spagnolo e tedesco, mentre prosegue l’attività di catalogazione del patrimonio librario con il software Sebina Open Library coordinato dalla docente Francesca Marconi con il coinvolgimento di diversi studenti impegnati in questa attività di alternanza scuola lavoro e di acquisizione di competenze utili per un possibile inserimento nel mondo del lavoro.

Nei prossimi giorni avrà inizio il laboratorio di lettura interpretativa tenuto dall’attore e regista Titta Ceccano di “Matutateatro” al quale potranno partecipare tutti i docenti e gli studenti.

Il laboratorio, strutturato in quattro incontri dal titolo “Risalire il fiume”; “Fraseggio, ritmo, colore, ma soprattutto intenzioni”; “Il lettore è un artista”; “Fatti il tuo film”, ha l’obiettivo di fornire ai partecipanti competenze, capacità e consapevolezze nell’ambito della lettura ad alta voce, di trasmettere la capacità di percepire differenze e sfumature, di dare vita a un testo, di “far vedere” agli ascoltatori ciò che si racconta, di creare emozioni, immagini e riflessioni.

Infine, grazie al coinvolgimento degli studenti e in linea con le disposizioni anti covid-19, il progetto prevede l’apertura pomeridiana della biblioteca alle seguenti attività: gestione del prestito e creazione di libri in CAA - libri scritti nei simboli della comunicazione aumentativa alternativa, cioè libri in cui alle parole del testo alfabetico corrispondono simboli grafici - adatti a diverse tipologie di disabilità per permettere a tutti di godere del piacere e dell’utilità della lettura. In merito a quest’ultima attività la biblioteca del Bianchini si aprirà alla collaborazione con gli scrittori. Infatti, lo scrittore Massimo Lerose realizzerà una storia inedita che verrà tradotta in simboli dalla Prof.ssa Ciocia.

Letto 330 volte
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti