Sabato, 08 Aprile 2017 14:00

Una gita a Budapest

Scritto da
Valuta questo articolo
(4 voti)

Due città, diverse tra loro, separate dal Danubio. Due cuori uniti in una sola capitale. Con i suoi quartieri pittoreschi lungo il Danubio, si può definire la “Vienna” dell’Est europeo.

di Camilla Marzullo

Due città, diverse tra loro, separate dal Danubio. Due cuori uniti in una sola capitale. Con i suoi quartieri pittoreschi lungo il Danubio, si può definire la “Vienna” dell’Est europeo. Budapest è una buona idea per rilassarsi in pochi giorni, città alternativa, meta emergente soprattutto tra i giovani alla ricerca di avventura e di nuove capitali da scoprire. E’ la città ideale per le lunghe passeggiate, soprattutto lungo il Danubio dove sono ormeggiate navi da crociera fluviali e, se non volete perdervi la vita notturna della città, ci sono i pub sempre affollati da giovani comitive. Vi è poi Vaci Utca che è la strada più famosa, perché si trova nel centro della città, con edifici che risalgono alla metà del 19° o del 20° secolo, piena di negozi per lo shopping, come Zara, H&M, Mango, Stradivarius, e di botteghe ricche di souvenir o prodotti tipici locali, oltre a caffè all’aperto e ristoranti nei quali gustare il tipico gulash. Da non trascurare però i venditori ambulanti di gastronomia ungherese, sparsi nel reticolo di strade, con salcicce, wurstel e birra a volontà, dove il  gulash vi verrà servito in enormi pagnotte di pane scavate al loro interno come se fossero delle scodelle. Personalmente, amo Budapest per vari motivi. Qui il passato è sempre dietro l’angolo di ogni quartiere, come testimoniano le schegge pockmarks della seconda guerra mondiale e del 1956 sugli edifici. Ci sono ricordi tristi come le scarpe in bronzo degli ebrei lasciate sul lungo-fiume a memoria della deportazione nazista. Sulla riva sinistra del Danubio c’è poi la collina di Buda, con il suo Castello e la Cittadella. Potreste prendere la funicolare per salire alla città alta, il nucleo antico della capitale. Al tramonto, la collina di Buda appare di solito infuocata di giallo-arancio, romantica e suggestiva. Sulla riva destra del fiume c’è invece il Parlamento Ungherese, spettacolare per la composizione architettonica,  simbolo della città. Un’altra meta da non perdere è il Mercato Centrale Cittadino, noto  per le sue botteghe disposte su due piani, ricco di negozi di souvenir e prodotti ungheresi, dove avete l’opportunità di gustare piatti tipici  a prezzi modici. Infine ci sono le famose Terme di Gellert, dove potete immergevi nelle acque termali delle piscine all’aperto e che rappresentano  un’altra chicca della capitale magiara. Passeggiando per le vie si possono incontrare diverse statue in bronzo, come quella di Ronald Reagan in Piazza Szabadsag, dove a pochi passi di distanza si può entrare nel locale “Da Mario Budapest”, un ristorante italiano che fa della pizza ottima e dei ravioli di zucca favolosi per quelli che non riescono a rinunciare alla cucina di casa. Invece, per gli amanti  dei sapori orientali e dei locali alla moda consiglio di passare una serata al Buddha Bar, un ambiente unico, fuori dal tempo, dall’atmosfera elegante.

Letto 656 volte Ultima modifica Lunedì, 10 Aprile 2017 19:44
Altri articoli in questa categoria: « VIAGGIO A PRAGA VIAGGIO A LISBONA »
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti