Domenica, 22 Settembre 2019 07:31

GET AP. STRATEGIE PER UNA CITTADINANZA GLOBALE DELL’AGRO PONTINO

Scritto da
Valuta questo articolo
(0 voti)

PRESSO L’ITS BIANCHINI LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

Mercoledì 25 c.m. si terrà presso l’Aula Magna dell’I.T.S. A. Bianchini di Terracina la presentazione del progetto di formazione alla cittadinanza globale, “GET AP”, rivolto a studenti e docenti delle scuole di istruzione superiore di secondo grado. L’attività di formazione è proposta dalla associazione di volontariato “Dokita Onlus”, un’organizzazione non governativa nata nel 1988 dall’azione missionaria dei padri concezionisti (figli dell’Immacolata Concezione) che opera in 4 continenti e 14 paesi prestando soccorso ogni anno a più di 20mila persone, di cui 7.000 con disabilità, alle quali assicura assistenza sanitaria, istruzione e cibo, attiva da qualche anno anche nel nostro territorio con diversi progetti di sostegno ai disabili, inserimento sociale e formazione.  

“Get AP” Strategie per una cittadinanza globale dell’Agro Pontino è finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, e nasce dall’esigenza di educare allo sviluppo, alla cittadinanza attiva, alla difesa e valorizzazione dell’ambiente, all’intercultura per giungere al quel concetto di cittadinanza globale obiettivo dell’Educazione Civica, riproposta come materia curricolare di insegnamento, dell’UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura), dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Il piano dell’offerta formativa che verrà illustrato presso l’ITS Bianchini a diverse scuole della Provincia di Latina che parteciperanno alla conferenza stampa di presentazione del progetto (oltre al Bianchini, il Liceo Scientifico Da Vinci e  l’IPSS Filosi di Terracina, i Licei Manzoni e Majorana di Latina, l’ISS San Benedetto di Latina, l’Istituto Omnicomprensivo Giulio Cesare di Sabaudia, l’IIS Gobetti-De Libero di Fondi, l’IPSEOA Celletti di Formia e il Liceo Scientifico L.B.Alberti di Minturno) è stato realizzato in partenariato con il Centro Studi di Politica Internazionale (CeSPI), Tempi Moderni, il Gruppo Umana Solidarietà,  la Caritas Diocesana di Latina-Terracina-Sezze-Priverno, Progetto Diritti onlus e Articolo Ventiquattro, e prevede, nel corso dell’a.s. 2019/2020, la realizzazione di tre incontri formativi in favore di quattro classi di studenti in ciascuna delle dieci scuole superiori che aderiranno al progetto.

Al centro dell’offerta formativa, rivolta anche ai docenti con 25 ore di formazione in presenza e online, il concetto di sviluppo sostenibile con una particolare attenzione all’obiettivo 10 dell’Agenda 2030, ridurre le disuguaglianze all’interno e fra le nazioni, promuovendo l'inclusione sociale, economica e politica di tutti, a prescindere da età, sesso, disabilità, razza, etnia, origine, religione, status economico. I moduli formativi proposti a studenti e docenti come workshop di ricerca e azione svilupperanno tre macro argomenti: sviluppo sostenibile e migrazioni internazionali; cooperazione internazionale e migrazioni internazionali; modelli di integrazione e migrazioni internazionali.  

Letto 365 volte
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti