Mercoledì, 30 Gennaio 2019 09:02

IL SEGRETO DI VICOLO DELLE BELLE DI MARIKA CAMPETI.

Scritto da
Valuta questo articolo
(2 voti)

UNA STORIA RICCA DI INTRECCI CHE HANNO COME PROTAGONISTA ANCHE LA CITTA' DI TERRACINA. RECENSIONE DI FLAVIA BOTTIGLIA

Questa volta ci occupiamo di un romanzo ambientato per lunghi tratti nella nostra città di Terracina, di cui si rievoca un avvenimento storico che sconvolse la sua popolazione: il bombardamento del 4 settembre del 1943. Il romanzo in questione è “Il segreto di Vicolo delle Belle” di Marika Campeti, edito dalla Apollo Edizioni nel 2018, pagine 534, in libreria al prezzo di €. 15.00.  Il romanzo racconta la storia di diversi personaggi vissuti in anni diversi, accomunati dall'aver vissuto stabilmente o per un breve periodo nella città di Terracina. Tutto ruota intorno ad un segreto, che poi si scoprirà non essere il solo, che Sarah e sua nonna Sofia in epoche diverse cercheranno di scoprire. La storia inizia con l'amore di Sarah, che si trova in Marocco, a Tangeri come insegnante di fotografia per il tessitore di tappeti Hossam. Un amore esotico e vissuto intensamente destinato a finire dolorosamente. La storia ha una svolta quando l'improvvisa malattia della nonna e  la sua morte la portano a Terracina per esaudire il suo ultimo desiderio. Qui la nonna era nata durante i bombardamenti e credeva che in questo luogo potesse scoprire la verità su un suo fratello gemello. Già anni prima la nonna aveva cercato di fare chiarezza su questo grande buco nero che aveva segnato la sua esistenza e, durante una vacanza, pur essendo moglie, madre e nonna aveva vissuto un amore intenso per Francesco, il vice sindaco della città che l’aveva aiutata a riannodare i fili che avvolgevano il mistero della nascita del fratello gemello, Paolo.. Per un gioco del destino Sarah scoprirà la verità aiutata dal figlio di quest'uomo, Gianni. E così dopo tanti anni Sarah toglierà il velo dal mistero di vicolo delle belle grazie a Nina, una famosa cortigiana che aveva ardito tutto e che è un altro personaggio centrale del romanzo; un mistero inaspettato che non sveliamo al lettore. “Il segreto di vicolo delle belle” è un viaggio nei sentimenti, nei comportamenti non sempre giusti di fronte alla comune morale, ma che portano a capire le motivazioni più recondite di ogni azione umana. Infatti alla fine Sarah si sentirà libera e anche meno intransigente nei confronti della sua storia d'amore. È un romanzo che una volta entrati nella trama, dopo un primo momento di disorientamento, dovuto forse alle diverse collocazioni temporali, e alla molteplicità dei personaggi che inizialmente sembrano operare senza alcuna relazione gli uni con gli altri, tiene incollato alla lettura. Lo stile dell'autrice è semplice ed incalzante. C'è poca introspezione nei personaggi, poco parlare di sentimenti che però escono prepotenti nella descrizione del susseguirsi dei fatti che si percepiscono e si vivono con piena partecipazione alla storia. In questo senso potremmo dire che la storia si fa da se', che la apprendiamo man mano dai personaggi stessi, luoghi e persone; che la narratrice ne sa quanto i personaggi, come nei romanzi veristi.  Una storia, quella narrata dalla Campeti, che emerge ricca e potente dagli scorci suggestivi e quasi pittoreschi della nostra splendida Terracina. Una storia che sa anche farci riflettere su alcuni grandi temi del nostro tempo: il principio di diversità e di accettazione della diversità, sia essa di etnia che di genere; la violenza sulle donne; l’omosessualità; la dimensione del viaggio come esperienza; la rievocazione storica; la condizione esistenziale, spesso di solitudine, delle donne.

NELL'IMMAGINE LA COPERTINA DEL ROMANZO.

Letto 355 volte Ultima modifica Mercoledì, 30 Gennaio 2019 09:20
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti