Giovedì, 25 Febbraio 2021 09:39

IL CAMMINO DELL'ANTICO CONFINE STATO PONTIFICIO - REGNO BORBONICO

Scritto da
Valuta questo articolo
(0 voti)

IL 28 FEBBRAIO L'INAUGURAZIONE DEL PRIMO TRATTO - di Fabio Barone*

Il 28 Febbraio, in compagnia degli Svalvolati into the Wild e Fare Verde Terracina, partiremo da Santo Stefano verso il cippo 19, dove incontreremo l’associazione Brigante Antonio Gasbarrone di Sonnino e Luigi Tribuzio di Monte San Biagio. Verrà così inaugurato il primo tratto intercomunale del Cammino dell’antico confine Stato Pontificio-Regno Borbonico con un simbolico scambio di doni tra le associazioni presenti.
Nel frattempo, tanto per iniziare a scaldare i motori, il 23 Febbraio su Facebook è stata celebrata la giornata dei Cippi di confine: è stata una iniziativa di Arianna Forte, amministratrice della pagina Facebook Mia Terracina che ha pensato di far conoscere la storia del nostro territorio attraverso questi testimoni di pietra, una storia che si intreccia con tante altre città del Lazio, dell'Abruzzo e delle Marche. Cosa sono i Cippi di confine? che funzione avevano? ce lo spiega Arianna in un breve video girato sulle colline di Santo Stefano che trovate sulla sua pagina. << Questa iniziativa ha avuto largo seguito sui social >> dichiara Arianna Forte << infatti Associazioni, singole persone ed altre pagine Facebook hanno pubblicato foto, racconti e aneddoti che gravitano intorno ai Cippi di confine, solo per fare alcuni esempi: APS Le Colline di Santo Stefano, Svalvolati Into the Wild, Brigante Antonio Gasbarrone, Monti Volsci, Leggende e Misteri Pontini, Fare Verde Terracina e Fossanova Travel >>.
<< Come Associazione di promozione sociale, che ha come obiettivo la valorizzazione delle Colline del nostro territorio, integrando questo UNICUM per una vera coesione territoriale >> dichiara il nostro Tesoriere Amedeo Massari << non vi nascondo che spesso è difficile far fronte a tutte le spese che sarebbero necessarie per portare a compimento i nostri obiettivi. Fino ad oggi abbiamo fatto tutto con le nostre sole forze, siamo riusciti anche ad investire 31 mila euro grazie ad un bando vinto della Regione Lazio, realizzando tra le altre cose un virtual tour delle nostre colline che trovate sul nostro sito web www.collinedisantostefano.it. Ma non vi nascondo che spesso siamo presi dallo sconforto e dalle difficoltà nel cercare poche decine di euro per acquistare semplici cose necessarie al nostro lavoro. Momenti che riusciamo però a superare benissimo, spinti dall’entusiasmo del nostro Presidente >>.
<< Abbiamo sin da subito sposato la folle idea di un nuovo Cammino partorita anni fa dalla mente sognatrice di Ivano Giuliani >> dichiara il Presidente Fabio Barone << all’inizio, tre anni fa, io e Ivano siamo stati visti come pazzi, forse da qualcuno derisi, poi nel tempo abbiamo condiviso e raccolto intorno a noi persone e associazioni. Siamo riusciti nel tempo ad accendere un faro. Oggi questa idea è ad un passo dal diventare realtà. Ho scritto alle province di Latina e Frosinone e a tutti i Sindaci dei paesi attraversati da questo antico confine; sono certo che almeno uno di questi amministratori si farà presto artefice della creazione di un tavolo di lavoro>> dichiara ancora Barone << a partire dal Sindaco di Terracina che siamo convinti lavorerà presto alla soluzione di alcuni problemi dovuti alla mancanza di servizi nel territorio collinare. Servizi come acqua, strutture attrezzate e tutela del bosco, necessari per far diventare questo territorio un fiore all’occhiello a disposizione dei cittadini e dei turisti >>

*Fabio Barone e' il Presidente della Associazione APS "Le Colline di Santo Stefano"

Letto 134 volte
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti