Giovedì, 24 Maggio 2018 18:26

LA NATURA NON FINISCE MAI DI SORPRENDERCI

Scritto da
Valuta questo articolo
(5 voti)

IL LETTO DEGLI SCIMPANZE’ E’ PIU’ PULITO DEL NOSTRO di MELISSA TUCCI

Ognuno di noi è consapevole del fatto che la tana degli animali utilizzata per dormire sia uno dei luoghi più luridi al mondo. E se non fosse realmente così? La North Carolina State University rivela che il letto dello scimpanzé è più ordinato e nitido del nostro. Ma com’è possibile? Tutto dipende dal fatto che gli scimpanzé sono attenti all’igiene personale e cambiano frequentemente il posto dove dormono, un’attenzione simile a quella che ci spinge a cambiare regolarmente le lenzuola. Per studiare il livello di igiene di questo tipo di animale i ricercatori hanno analizzato ben 41 campioni di parti di letti o rifugi notturni degli scimpanzé in Tanzania. Le analisi hanno permesso di individuare quali e quanti tipi diversi di microbi vi fossero. I risultati affermano che i microorganismi presenti nel luogo dove dormono gli scimpanzé sono diversi da quelli che riguardano gli uomini e la loro varietà è più ampia. Questo fattore non sorprende visto che spesso il loro rifugio è sugli alberi e quindi vivono a contatto con una fauna di microorganismi molto diversificata rispetto a quella che si può trovare in un palazzo in città. Ma il dato interessante è che i loro giacigli contengono una quantità di batteri provenienti dal loro corpo inferiore a quella presente nel letto dell’essere umano. Lo studioso Megan Thoemmes sottolinea che “Circa il 35% dei batteri presenti nei nostri letti proviene dal nostro corpo, mentre non abbiamo trovato quasi nessuno di questi microbi nei rifugi degli scimpanzé”. Questo dimostra come la natura non finisce mai di sorprenderci.

Letto 406 volte
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti