Giovedì, 17 Maggio 2018 18:35

L’OMOFOBIA, UN DRAMMA VISSUTO DA MOLTI ADOLESCENTI

Scritto da
Valuta questo articolo
(7 voti)

CELEBRATA LA GIORNATA MONDIALE CONTRO L'OMOFOBIA di MARTINA CENTRA

Il 17 maggio è la giornata mondiale contro l’omofobia. L’omofobia consiste nella paura e nell’ avversione irrazionale nei confronti dell’omosessualità. A oggi molte persone discriminano l’omosessuale perché lo considerano diverso da loro, come se fosse un extraterrestre. Molti ragazzi vengono maltrattati anche in famiglia perché non vengono accettati dai loro stessi genitori o dai loro fratelli. I ragazzi spesso si sentono sbagliati, come se avessero paura persino di esprimere se stessi, perché la maggior parte della gente ancora oggi li fa sentire un errore; ma non è così! Gli omosessuali sono persone come noi. La gente non si accorge del male che fa a queste persone fino a quando questi non ce la fanno più e arrivano addirittura a privarsi della loro vita. Gay Help Line, una associazione che raccoglie le  richieste di aiuto di coloro che subiscono atti di omofobia, afferma che nell’ultimo anno ha ricevuto 20.000 chiamate e si sono registrati circa 400 episodi di violenze omofobe su adolescenti. Spesso compiute nell’ambito della famiglia.  Le persone che nel mondo riescono a “trovare il coraggio” di dichiararsi gay sono il 12% e quelli che non lo trovano sono costretti a nascondersi, finendo spesso vittime di ricatti. Insomma, un quadro davvero drammatico che mette a nudo l’ingiustizia che devono subire soprattutto i  giovani che non sono liberi di essere se stessi. I ragazzi devono essere liberi di essere ciò che vogliono in qualunque circostanza. Si leggono continuamente notizie  di ragazzi abbandonati dalla propria famiglia, picchiati a scuola, bullizzati, discriminati perché diversi. Diversi da una presunta e ottusa normalità. Oggi, in questa giornata mondiale contro l’omofobia, dobbiamo gridare forte che questi ragazzi sono essere umani come noi, non sono diversi né tanto meno sbagliati e prima di giudicarli dobbiamo imparare a capirli. Quindi, non allontaniamoli da noi, altrimenti non li aiutiamo e gli facciamo solo del male; impariamo a capire cosa è giusto e cosa è sbagliato. Apriamo la nostra mente!

Letto 1067 volte
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti