Domenica, 03 Dicembre 2017 16:26

CORSO DI RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE ALL’ITS BIANCHINI DI TERRACINA

Scritto da
Valuta questo articolo
(1 Voto)

ESTESE AI GIOVANISSIMI LE TECNICHE DI RCP 

In Italia ogni anno circa 60.000 persone perdono la vita a causa di un arresto cardiaco. L’arrivo di soccorsi sanitari tempestivi in attesa dei quali si siano praticate le prime manovre di rianimazione, come il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca e, quando possibile,  l’utilizzo di un defibrillatore possono  salvare la vita al 16% delle persone colpite da un  arresto cardiocircolatorio.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità sta sostenendo la dichiarazione “Kids Save Lives” ( I ragazzi salvano le vite) promossa da tutte le più importanti Associazioni Scientifiche Europee e internazionali che si occupano di Rianimazione cardiopolmonare.

Dunque, è possibile salvaguardare la vita umana attraverso la diffusione della rianimazione cardiopolmonare. Secondo le stime dell’OMS  l’introduzione di soltanto due ore di lezione di RCP all’anno, indirizzate ai ragazzi a partire dai 12 anni compiuti, aumenterebbe di molto il tasso di sopravvivenza all’arresto cardiaco improvviso con ripercussioni significative sulla salute della popolazione mondiale. Sembra chiara l’importanza dell’ insegnamento della Rianimazione Cardiopolmonare  ai ragazzi in età scolare.
Sulla base di tali considerazioni ha avuto inizio mercoledì 29 novembre nell’Aula Magna dell’ITS Bianchini di Terracina guidato dal Dirigente Scolastico Prof. Maurizio Trani, un progetto di formazione alla rianimazione cardiopolmonare per i ragazzi del biennio. Il progetto, curato dalla prof.ssa M.Cappucci in qualità di RLS di Istituto, e realizzato dall'istruttore di RCP Luca Menichelli coadiuvato da tre infermiere del 118 qualificate in rianimazione cardiopolmonare, ha previsto come prima fase una dimostrazione teorica di un intervento di primo soccorso. Le fasi successive del progetto prevedono la formazione specifica di almeno 10 unità del personale in servizio tra gli operatori della scuola all''uso del defibrillatore semiautomatico - già in dotazione del Bianchini - nelle attività di rianimazione cardio-polmonare, un retraining ogni 6 mesi per il personale certificato, la possibilità di reiterare il percorso fino a conseguire la certificazione di scuola cardio protetta. Obiettivo che rientra nel progetto globale di tutela della salute che è un tema al centro della formazione offerta dall’ITS Bianchini ai suoi studenti.

Letto 520 volte Ultima modifica Domenica, 03 Dicembre 2017 16:31
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti