Domenica, 20 Novembre 2022 13:23

ORIENTAMENTO IN USCITA: GLI STUDENTI DEL BIANCHINI AL SALONE DELLO STUDENTE DI NAPOLI

Scritto da
Valuta questo articolo
(3 voti)

HANNO PARTECIPATO LE CLASSI 5 A E 5 B AFM E 5 A SIA di PAOLA MITRANO

“Siamo in viaggio per Napoli sul bus con le colleghe e gli alunni ancora sonnolenti, guardo la strada davanti a me coperta di foschia e penso a come siamo arrivati qui.

La domanda mi arriva diretta un giorno al mio ingresso in classe dall’alunno più interessato e tenace, di fatto una delle eccellenze: prof. mi scusi, quando andiamo al salone dello studente? L’antefatto era sostanzialmente l’aver perso l’opportunità di visitare la kermesse romana.

Non era la prima volta che mi veniva formulata la domanda, e sapevo di dover dare una risposta, ma soprattutto come coordinatrice trovare una soluzione al desiderio dei ragazzi di ricevere un orientamento in uscita qualificato e pertinente che solo le Università direttamente possono dare.

E ora siamo qui prossimi all’uscita del casello autostradale pronti per avviarci al luogo prescelto dalla regione Campania come sede del salone, il museo ferroviario di Pietrarsa.

Scendiamo in una stradina laterale di San Giorgio a Cremano e già ricordare che è il paese natio di Troisi mi riscalda il cuore.

Arrivati al museo entriamo insieme ad un nutrito gruppo di studenti campani con i quali gli alunni fanno presto ad entrare in simbiosi.

Ma la sorpresa più grande è che la fiera si svolge proprio all’interno del museo storico delle Ferrovie italiane.

Restiamo tutti incantati e sorpresi dalla maestosità dei convogli, essenzialmente motrici colorate e lucidissime ancora intatte con i loro dispositivi a carbone. Ci permettono di visitarle all’interno e ci immedesimiamo come un capotreno nel viaggio su un unico binario

tra sbuffi neri di vapore e mandrie di un film di Sergio Leone.

Ed eccoci pronti all’incontro con le università italiane. L’offerta formativa è ricca e diversificata e capisco dall’entusiasmo dei ragazzi che hanno trovato le risposte alle loro domande, anche le più disparate.

Scopro i loro sogni e cosa vorranno diventare e molte sono le professioni del futuro che neanche potevo immaginare ai miei tempi di studentessa universitaria dell’unica università presente a Roma,. “La Sapienza”.

Con le mie colleghe Ceruleo e Cicerano raccogliamo materiali utili, depliant e pubblicazioni che serviranno anche ai ragazzi non presenti al salone per un orientamento costante e mirato e usciamo non prima di aver visitato la mostra di modellismo dei treni e delle navi delle ferrovie italiane, un saliscendi dinamico di circuiti elettrici e binari tra valli e casette.

Ma una sorpresa più grande ci aspetta: l museo di Pietrarsa si affaccia sul mare del golfo di Napoli e da quella posizione privilegiata ammiriamo Capri, Ischia e più da vicino Castel Dell’Ovo, il lungomare Caracciolo, il Museo di San Martino e il centro direzionale.

Un panorama immenso e bello con il sole che ci riscalda e che mi fa ricordare Trosi e il suo film “Le vie del signore sono finite” …. (ma per noi infinite ).

Un particolare ringraziamento alla DS per il permesso concesso.

Alle colleghe Cicerano e Ceruleo per la collaborazione.

Al personale di ragioneria e segreteria per l’ausilio nella organizzazione del viaggio.

Agli alunni delle classi 5 B AFM, 5 A AFM e 5 A SIA per l’entusiasmo.

Letto 162 volte Ultima modifica Domenica, 20 Novembre 2022 14:18
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti