Martedì, 14 Gennaio 2020 17:20

LA RECENSIONE: “DEMIAN” DI HERMANN HESSE Featured

Scritto da
Valuta questo articolo
(0 voti)

A 100 ANNI DALLA SUA PUBBLICAZIONE RIPROPONIAMO UN ROMANZO ANCORA CENTRALE PER LA FORMAZIONE DEI GIOVANI di FRANCESCO CONTE

L'anno 2019 appena trascorso ha segnato il centenario della pubblicazione di “Demian”, uno dei romanzi più famosi dello scrittore premio Nobel Hermann Hesse.

“Demian” è un romanzo di formazione la cui lettura è fondamentale anche per comprendere il percorso dell’uomo Hermann Hesse che trascorse tutta la vita, riflessa nelle sue opere, alla costante ricerca di se stesso. Proprio in Demian troviamo tracce, nelle conversazioni con Pistorius – che nella realtà è lo psicanalista Lang, allievo di C. G. Jung – di uno dei periodi di maggior sofferenza dello scrittore tedesco che fin dalla età di quindici anni subì un ricovero in manicomio e ricorrenti soggiorni in case di cura a causa delle sue crisi depressive. Ma è proprio grazie alla straordinaria sensibilità dell'uomo e dello scrittore, che l'opera di Hesse rappresenta una delle maggiori testimonianze per spiegare la crisi del ‘900 e un invito, più che mai attuale, alla pace ed al rispetto dell'umanità.

“Demian”, narra dell'infanzia e dell'adolescenza di Emil Sinclair in cui avviene lo scontro fra il mondo chiaro e giusto ed il mondo oscuro e proibito. Questi mondi sono vicini e confusi fra loro e hanno origine da due poli opposti come il giorno e la notte.

Il romanzo è diviso in vere e proprie tappe, le quali sono rappresentate ognuna da un personaggio e unite fra loro formano il percorso di formazione e di crescita di Sinclair. Così, all'inizio del romanzo incontriamo Kromer, il quale rappresenta l'ombra, la parte oscura di tutti noi. Poi, nel suo percorso, Sinclair incontra la guida, Demian, ovvero l'amico cui decide di fare riferimento nella propria crescita spirituale. L'educazione sentimentale di Sinclair si fa più complicata quando incontra Beatrice, l'anima e l'amore, la parte vitale e spirituale di ogni essere vivente. Le due fasi più mature della crescita del giovane Sinclair si hanno con Pistorius, che rappresenta la dimensione dell’inconscio, sia individuale che collettivo e Eva, ovvero la proiezione della donna che porta il nome della progenitrice biblica dell'umanità. Tutto il romanzo gira attorno al tema della percezione del bene e del male, la quale, a parere dell'autore, è esclusivamente soggettiva. Per Hesse i parametri che stabiliscono cosa è bene e cosa è male sono dettati dalla società in cui viviamo che cerca di condizionare il nostro metro di giudizio. Hesse, invece, invita il lettore a non farsi condizionare dall'ambiente circostante, e a valutare il concetto di bene e di male sulla base delle proprie esperienze personali. La narrazione scorre fluida, il linguaggio è comprensibile e chiaro, anche se negli ultimi capitoli il messaggio è più difficile da comprendere.

Comunque, immedesimarsi in uno dei personaggi del romanzo è un processo che scatta nell lettore fin dalle prime pagine. Soprattutto se il lettore è un adolescente. Diventa molto facile entrare in sintonia con personaggi come Demian  e Sinclair, anche se un adolescente di oggi potrebbe essere respinto dalle atmosfere del romanzo che potrebbe avvertire come estranee. Allo stesso tempo, con la coscienza di oggi, possiamo condividere il concetto di bene e di male espresso da Hesse, rispetto al quale non si può negare la presenza e l'influenza in ognuno di noi del mondo buio, perché esso fa parte di noi. La chiarezza e la sincerità di un costante dialogo che il protagonista del romanzo compie con se stesso, permettono al lettore di vivere una profonda esperienza di vita e di crescita interiore.  “Demian" fa riflettere sul fatto che viviamo in un mondo in cui si è giudicati per ogni aspetto della nostra esistenza, e per questo le persone sono spinte ad apparire per quello che non sono, senza comprendere che l'unica persona che può giudicarci è dentro di noi.

Hesse, Hermann, Demian, (con traduzione di Ervino Pocar) Milano, Oscar Mondadori, €. 10.20

Letto 129 volte Ultima modifica Martedì, 14 Gennaio 2020 17:24
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti