Giovedì, 20 Ottobre 2022 12:50

I.C.MONTESSORI DI TERRACINA:TORNANO GLI ERASMUS DAY

Scritto da
Valuta questo articolo
(0 voti)

IL PLESSO DON BRAGAZZI APRE LE PORTE ALLE ATTIVITA’ DEL PROGRAMMA ERASMUS+ - RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO

 

Si sono tornati a festeggiare in presenza gli Erasmus Days.

Il plesso Don Adriano Bragazzi dell’Istituto Comprensivo Maria Montessori di Terracina ha riaperto le porte per accogliere docenti e professionisti del settore che condividono esperienze e buone pratiche nell’ambito delle attività del programma Erasmus+.

L’evento di quest’anno si è tinto di un tocco di Europa in più: si è avuta la presenza, tra i partecipanti, tre docenti provenienti da Francia e Croazia.

Ed è proprio sui progetti di mobilità docenti che si sono aperti i lavori dopo i saluti di benvenuto del Dirigente Scolastico Prof.ssa Barbara Marini e dopo il videomessaggio del coordinatore Nazionale di INDIRE Dott.ssa Sara Pagliai.

La prof.ssa Emma Tucciarone, dell’Istituto Montessori, ha descritto con entusiasmo il progetto appena conclusosi “Vivere Green”. L’approvazione del progetto (ottenuta con 99/100 punti) ha permesso a 20 docenti di effettuare mobilità in Islanda, Portogallo e Spagna per formarsi su tematiche relative alla sostenibilità ambientale e alla didattica esperienziale. Le mobilità hanno consentito un’immersione nella cultura dei paesi ospitanti e la costruzione di una rete di contatti con docenti provenienti da ogni parte d’Europa.

Ancora mobilità docenti, questa volta nell’ambito del progetto THE BIG GAME: le prof.sse Emma Tucciarone e Graziella Gazzellini si sono recate a Tallinn per il primo meeting di progetto insieme a colleghi della Romania, della Finlandia e dell’Estonia. Il progetto sperimentale, della durata di 2 anni e mezzo (dal 1 dicembre 2021 al 31 maggio 2024), ha l’obiettivo di incentivare la motivazione nello studio delle materie scientifiche attraverso il gioco digitale, al fine di sostenere lo sviluppo creativo negli studenti, utilizzare l'attrattiva del gioco e della tecnologia per migliorare l'inclusione sociale e le pari opportunità, accrescere il senso della comunità e di cittadinanza europea. «Gli studenti dell’Istituto - come racconta la prof.ssa Gazzellini - hanno già iniziato a lavorare con entusiasmo al progetto presentando due scenari sulla questione ambientale: i corsi d’acqua infestati dal gambero killer nelle campagne di Terracina, le scorie radioattive della centrale nucleare di Latina sversate in mare».

La vera novità nell’agenda di quest’anno sono però i progetti che riguardano la mobilità degli studenti. Da circa un anno l’I.C. Maria Montessori ha aperto le porte dell’Europa ai suoi studenti. A partire da settembre 2020, e anche grazie all’audacia delle prof.sse Emma Tucciarone ed Elena Battista, eTwinners consolidate, l’Istituto ha preso parte a due progetti di mobilità studenti: “From Crops to Mouth” e “SEEDS”. Ed è proprio la prof.ssa Battista che racconta le esperienze già vissute a partire dalla recentissima accoglienza di 5 studenti francesi nella scuola. I ragazzi stranieri sono stati ospitati da 5 famiglie terracinesi durante la settimana della mobilità sostenibile (18-22 settembre), in linea con la tematica del progetto il cui fulcro è la sostenibilità ambientale. Nei cinque giorni di permanenza gli studenti hanno potuto ammirare le bellezze paesaggistiche e culturali del territorio: dalla Green Way tra i parchi della città alla visita guidata del centro storico, dalla visita al Tempio di Giove alla degustazione di prodotti tipici locali, dal concerto con gli alunni dell’Indirizzo Musicale alle attività sportive nel nuovo campo dell’Istituto, dalla caccia al tesoro nel centro storico alla visita al Museo Archeologico di Sperlonga e alla Grotta di Tiberio. L’emozione chiara e genuina negli occhi di alunni, professori e famiglie al momento della partenza si trasforma in entusiasmo e grinta per programmare le successive attività. Nell’ambito di questo progetto infatti, e grazie anche all’accreditamento ottenuto dall’Istituto per gli aa.ss. 2022-2027, 5 studenti dell’Istituto si recheranno a Loos (Francia) nel mese di maggio 2023, in occasione della settimana della mobilità sostenibile.

La Francia era già stata protagonista, insieme alla Slovenia, di un’altra mobilità in Italia nel mese di maggio quando l’Istituto ha ospitato 27 alunni sloveni e francesi accompagnati dalle loro insegnanti per il progetto KA229 From Crops to Mouth, sul tema del cioccolato. Il progetto prevede la realizzazione di una scatola di cioccolatini con ripieno di un prodotto tipico del paese: ribes nero per la Francia, fiore di sale per la Slovenia, ananas per Guadalupe e olive per l’Italia. Questi prodotti sono il punto di partenza per sviluppare temi legati al proprio territorio e alla propria storia. Ecco quindi la visita a Chocolart e a Unagri di Itri, la conferenza sulle proprietà dell’olio d’oliva, il workshop presso l’Istituto Alberghiero, la visita ai siti archeologici immersi negli uliveti.

A giugno, dopo gli esami di terza media, 13 ragazzi dell’Istituto si sono recati a Dijon alla scoperta del ribes nero, del pain d'épices, della moutarde, dei palazzi gotici e dei tetti multicolori e di Parigi con Notre Dame, la Senna e la Torre Eiffel. La prossima mobilità sarà effettuata in Slovenia nel mese di marzo, alla scoperta del fiore di sale

 

Con all’attivo, negli ultimi sei mesi, di 2 esperienze di job shadowing (19 docenti turchi e 3 finlandesi nei diversi ordini di scuola), 26 mobilità di docenti dell’Istituto e 13 mobilità di studenti (Francia, Spagna, Portogallo, Islanda ed Estonia), 6 mobilità insegnanti stranieri e 32 mobilità studenti stranieri in ingresso si può dire che le porte dell’IC Maria Montessori di Terracina sono spalancate all’Europa e alla finestre sventolano allegre le bandiere blu stellate.

 

Lo staff dell’Istituto Comprensivo Maria Montessori di Terracina

 

Letto 2230 volte Ultima modifica Giovedì, 20 Ottobre 2022 12:59
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti