Domenica, 19 Gennaio 2020 15:03

DAINI DEL CIRCEO. SI ALL’ADOZIONE DA PARTE DEL COMUNE DI TERRACINA

Scritto da
Valuta questo articolo
(0 voti)

IL PARERE DEL PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE “LE COLLINE DI SANTO STEFANO”  FABIO BARONE*

In questi giorni ci ha colpito molto la vicenda scatenata intorno al piano di contenimento dei daini nel Parco nazionale del Circeo, che prevede sostanzialmente l'abbattimento di circa 350 capi. Per altro, leggendo il piano approvato dal Parco del Circeo, l'abbattimento previsto ha delle modalità che ci ricordano eventi storici che mai più vorremmo vedere: verranno radunati a decine in recinti, poi "personale qualificato" provvederà ad ucciderli sparando da posizione rialzata (pedane/altane). Ci sembra, così descritta, una vera e propria "mattanza" che nulla ha a che fare con l'attività venatoria; dove un uomo, un fucile, un cane e un daino si "sfidano" in un bosco...chi corre più veloce vince e alla fine un essere vivente mangia o sopravvive. Non siamo esperti quindi non entriamo nel merito ma è innegabile che questi splendidi animali suscitino in tutti noi una particolare empatia. Per questo ringraziamo l'amministrazione del comune di Terracina, in particolare l'assessore all'ambiente e per la difesa degli animali Emanuela Zappone, che si è detta pronta ad adottare alcuni esemplari individuando un'area idonea nel territorio comunale da recintare e destinare alla loro accoglienza. Abitiamo in località Santo Stefano, un angolo di paradiso tra le colline di Terracina; abbiamo costituito l'Associazione Le Colline di Santo Stefano, di cui fanno parte amici e vicini, con l'obiettivo di preservare e promuovere questo territorio. Nelle nostre intenzioni c'è l'impegno a lavorare per portare i giovani di questa città nel nostro territorio a riscoprire le loro origini, percorrere antichi sentieri nel bosco e sostenere un turismo eco-sostenibile, che possa far conoscere Terracina per tutti i suoi meravigliosi aspetti.
Siamo quindi pronti a fare la nostra piccola parte, proponendo all'assessore di individuare un'area qui a Santo Stefano, territorio collinare con un meraviglioso bosco e in parte ricadente nell'area del Parco dei Monti Ausoni. Le modalità siamo certi verranno concordate con l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, affinché siano correttamente tutelati gli interessi di tutti.
L’adozione dei daini del Parco è un gesto d’amore per le nostre giovani generazioni e auspichiamo che altri enti comunali del territorio seguano l'esempio di Terracina.

*FABIO BARONE. PRESIDENTE DELL'ASSOCIAZIONE "LE COLLINE DI SANTO STEFANO"

https://www.facebook.com/lecollinediterracina/

Letto 282 volte
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti