Giovedì, 31 Marzo 2022 08:23

IL PIFFERAIO MAGICO

Scritto da
Valuta questo articolo
(0 voti)

ULTIMO APPUNTAMENTO A SEZZE CON FAMIGLIE A TEATRO

Si conclude questo fine settimana a Sezze FAMIGLIE A TEATRO, la stagione teatrale promossa e sostenuta da A.T.C.L., il Circuito Multidisciplinare del Lazio, sostenuto dal MIC – Ministero della Cultura e Regione Lazio, con la collaborazione del Comune di Sezze e la direzione artistica di Matutateatro. Da novembre 2021 si sono tenuti 5 spettacoli teatrali, con altrettante compagnie provenienti da tutta Italia, con l'intento di offrire un'occasione culturale di qualità e di svago per tutta la famiglia.

Domenica 3 aprile, alle ore 17.30, presso l'Auditorium San Michele Arcangelo, andrà in scena l'ultimo appuntamento di questa stagione 2021-22: lo spettacolo “Il pifferaio magico” della compagnia Teatrop, centro di ricerca e formazione teatrale con sede in Calabria.

Lo spettacolo comincia aprendo un libro...speciale. Come per magia sul palco appaiono tre personaggi. Sono tre narratori. Rappresentano tre modi di narrare differenti: attraverso la parola, la musica e il disegno.

Il racconto in rima è stato riscritto nell’intento di giocare con la lingua italiana e la sua musicalità.

La musica è inedita, eseguita dal vivo da un musicista-attore con strumenti a percussione, fiati e un vibrafono.

I disegni sono eseguiti con la innovativa tecnica della Sand Art. Appaiono, scompaiono e si trasformano al ritmo della musica e al suono delle parole, si susseguono e si trasformano manipolando e trasformando in figure la sabbia proiettata su un grande schermo.

È la storia in rima della città di Hamelin che invasa dai topi viene salvata da un piccolo uomo, un pifferaio che con la sua musica magica allontana i topi e che, quando i cittadini non rispettano gli accordi presi, pensa bene di portare con sé tutti i bimbi. Solitamente la storia finisce così, ma nello spettacolo gli autori hanno immaginato che questo magico pifferaio conduca i bimbi in un’isola fantastica e molto conosciuta: l’Isola che non c’è. Quante e quali direzioni possiamo prendere? Quante isole che non ci sono possiamo raggiungere?

Le avventure della città di Hamelin insegnano ai bambini che è molto importante rispettare i patti e non agire solo per interesse personale. I topi sono la metafora di una città un po’ ammalata, sporca e inquinata; il pifferaio, figura misteriosa, potrebbe portare di nuovo l’ordine in città. Importante fine dello spettacolo è stimolare i ragazzi alla lettura e all’esercizio dell’immaginazione. Nello spettacolo si parla di educazione all’immagine, grazie ai disegni realizzati dal vivo con la tecnica della Sand Art; i testi in rima sono un ottimo pretesto per giocare con la lingua italiana e la sua musicalità.

Regia: Piero Bonaccurso. Con: Pierpaolo Bonaccurso, Greta Belometti, Fabio Tropea. Musica dal vivo: Fabio Tropea. Disegni di sabbia: Greta Belometti.

Lo spettacolo si svolgerà nel pieno rispetto della normativa vigente in materia di contenimento dell’epidemia Covid-19.

La prenotazione è obbligatoria ai numeri telefonici 3286115020 – 3291099630.

Biglietto d’ingresso: € 5

Letto 327 volte Ultima modifica Giovedì, 31 Marzo 2022 08:28
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti