Sabato, 13 Ottobre 2018 14:39

AL VIA “TUTTO IL MONDO E’ TEATRO”. DAL 27 OTTOBRE LA NUOVA STAGIONE DEL TEATRO COMUNALE DI PRIVERNO

Scritto da
Valuta questo articolo
(1 Voto)

Prosa, danza e musica per un cartellone di grande qualità. Direzione artistica di MATUTATEATRO.

Dopo il successo della passata stagione, il Teatro Comunale di Priverno torna ad ospitare una stagione teatrale di elevata qualità artistica, degna dei più importanti teatri nazionali. “Tutto il mondo è teatro” è il nome della rassegna, promossa e sostenuta da A.T.C.L., il Circuito Multidisciplinare di promozione, distribuzione e formazione del pubblico per lo spettacolo dal vivo nella Regione Lazio, con la collaborazione del Comune di Priverno e la direzione artistica di Titta Ceccano e Julia Borretti della compagnia Matutateatro.

A partire dal 27 ottobre fino al prossimo febbraio, la rassegna ospiterà 9 appuntamenti tra teatro, musica e danza offrendo una grande opportunità culturale al pubblico di Priverno e dintorni. Come sottolinea il Sindaco di Priverno, Anna Maria Bilancia: «Il mio auspicio è che tante persone, di tutte le età, partecipino alle belle e numerose iniziative del nostro teatro, con l’entusiasmo e la vivacità dello scorso anno. Vivere e alimentarsi di cultura ci fa crescere come persone e come cittadini. Per quanti sentono il bisogno di coltivare la propria cultura e il proprio spirito, per la nostra Comunità e per quelle vicine, il teatro di Priverno e l’eccellente stagione proposta saranno un appuntamento imprescindibile, una preziosa opportunità di crescita culturale, di svago e di socializzazione che vogliamo continuare a sostenere».

La molteplicità dell’offerta culturale e l’alta qualità artistica sono i tratti distintivi di questa nuova stagione che propone cinque spettacoli di prosa, due spettacoli di danza e due di musica.

«Il nostro obiettivo – spiegano Ceccano e Borretti - è stato quello di creare una stagione dall’anima poliedrica, che rendesse riconoscibile il nostro teatro nel territorio, accrescendone il prestigio. Abbiamo puntato tantissimo sulla qualità artistica, cercando di costruire una stagione dinamica, dalle molteplici sfaccettature, che coniuga contenuti e leggerezza, tradizione e nuova drammaturgia con un unico comune denominatore: l’alto profilo artistico».

Anche da parte di A.T.C.L. c’è molta attenzione al valore culturale dell’iniziativa: «La stagione del Teatro Comunale di Priverno rappresenta l’espressione delle buone pratiche di una comunità resiliente, di un nuovo modo di fare cultura, di una presenza “fisica” negli spazi e nei luoghi, di ascolto, collaborazione, visione e progettualità a lungo raggio. È una stagione densa di contenuti e protagonisti d’eccellenza della scena nazionale. Essa si iscrive nell’ambito del progetto integrato “Invasioni Creative”, volto a creare un sistema di relazioni che metta al centro dei territori la Bellezza, l’Arte e la Persona per migliorare la qualità della vita ed il benessere dei cittadini in un’ottica che vede la Cultura protagonista dei processi di sviluppo locale»

Gli appuntamenti con la prosa cominciano il 27 ottobre con Gianni Aversano in “Gobbosnob”, un racconto tra teatro e musica del periodo napoletano di Leopardi. Il 29 novembre è la volta di “Miseria e nobiltà”, un classico della commedia rivisitato da Michele Sinisi. Il 17 gennaio va in scena “In nome del padre”, di e con Mario Perrotta con la consulenza drammaturgica di Massimo Recalcati. “Atti comici” il 2 febbraio è la nuova produzione della compagnia Matutateatro, un’indagine sui meccanismi del comico, dove si ride tanto ma in controluce si intravede anche il tragico. Chiude la stagione di prosa il 16 febbraio lo spettacolo “Roger” con l’attore Emilio Solfrizzi, diretto da Umberto Marino.

Biglietto intero: € 15, ridotto € 12. Abbonamento alla stagione: € 60.

 “TUTTO IL MONDO E’ TEATRO" E’ ANCHE MUSICA E DANZA.

 Per la musica il 7 dicembre il Maestro Antonio Consalvi si esibirà in “Concerto per chitarra”, ripercorrendo i diversi stili compositivi tra Ottocento e Novecento. Biglietto unico: € 5. Grande attesa il 4 gennaio per l’esibizione de l’Orchestraccia in “Teatro e canzonacce”, un viaggio tra parole e musica dalla Roma di fine Ottocento fino ai giorni nostri. Biglietto intero: € 15, ridotto € 12.

Per la danza il 25 novembre la compagnia Spellbound contemporary Ballet va in scena con “Collapse”, uno spettacolo di danza, adatto ad adulti e bambini. Biglietto unico: € 5. Il 15 dicembre è la volta de “Il flauto magico”, un grande balletto dell’Astra Roma Ballet, storica compagnia di danza fondata e diretta dall’étoile Diana Ferrara. Biglietto unico: € 10

Accanto a questi spettacoli inseriti nel cartellone della stagione “Tutto il mondo è teatro”, anche quest’anno si ripete la positiva esperienza della stagione pensata da Matutateatro appositamente per i più piccoli e per le loro famiglie: “Famiglie a teatro” proporrà infatti altri cinque spettacoli, in grado di catturare l’attenzione di grandi e bambini, un momento dedicato a tutta la famiglia.

Si comincia il 4 novembre con “I musicanti di Brema” della compagnia Teatro delle Condizioni Avverse. Il 9 dicembre Matutateatro porta in scena la propria versione de “Il piccolo Principe”. Il 22 dicembre tante risate nella magica atmosfera di “Natale su Amazzon” sempre di Matutateatro. Il 13 gennaio la Compagnia Settimo Cielo gioca con la musica classica di “Mozart MC Hi Energy”, mentre chiude la rassegna “Cuor di favola” del Teatro Scientifico di Verona il 23 febbraio. Biglietto unico: € 5.

 

Informazioni e prenotazioni:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel. 3286115020 – 3291099630

www.matutateatro.it

fb: matutateatro | cinemateatrocomunaledipriverno

Letto 254 volte
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti