Mercoledì, 10 Maggio 2017 20:34

INCONTRI CON L’AUTORE: MARIO CALABRESI OSPITE DELL’ITS BIANCHINI DI TERRACINA

Scritto da
Valuta questo articolo
(2 voti)

COLTIVARE I SOGNI E’ ANCORA IL MIGLIOR MOTORE DI UN’ESISTENZA?

Ultimo appuntamento del ciclo “Incontri con l’autore”, organizzato per l’occasione dai Docenti Valerio Golfieri e Antonella Fiorillo, all’ITS Arturo Bianchini di Terracina con un ospite d’eccezione. Giovedì 11 c.m. il Dirigente Scolastico, Prof. Maurizio Trani, ospiterà presso l’Aula Magna dell’Istituto il Direttore de “La Repubblica” Mario Calabresi. Lo scrittore e giornalista incontrerà gli studenti sul tema “Coltivare i sogni è ancora il miglior motore di un’esistenza”? Tale argomento è il motivo dell’ultimo lavoro di Calabresi “'NON TEMETE PER NOI, LA NOSTRA VITA SARÀ MERAVIGLIOSA. Storie di ragazzi che non hanno avuto paura di diventare grandi”, Mondadori, Strade blu, pp. 132, euro 13,00. Il libro è un invito rivolto alle giovani generazioni a credere con speranza nelle proprie capacità e nelle possibilità offerte dalla vita. Attraverso le storie di ragazzi di diverse generazioni della storia recente del nostro paese, Calabresi intende offrire ai giovani di oggi l’antidoto al sentimento di sfiducia, di impotenza e di esclusione che essi vivono rispetto alla reale possibilità di realizzarsi e di costruire un futuro che sia il frutto delle loro aspirazioni e desideri. Gianluigi e Mirella, gli zii di Mario di cui ascoltava le storie africane durante le visite dai nonni, che aprono un ospedale a Matany, in Uganda, con le attrezzature indicate come regali nella lista di nozze; il pescatore genovese Elia; Aldo, il produttore di farina che grazie alla sua curiosità riscopre l’antico mestiere della sua famiglia in chiave moderna; Peter che vince una borsa di studio e diventa un brillante medico con la forza della sua volontà e intelligenza e un esempio di coraggio ed altruismo; Bianca che nel lontano oriente scommette continuamente su se stessa e gli altri giovani protagonisti di una vita comunque meravigliosa, sono gli esempi di un mondo nascosto fatto di capacità e volontà, di passione e coraggio; sono quella’umanità che permette al mondo di rinnovarsi al di là dei propri destini personali. Sono ciò che dà voce al messaggio bellissimo che il libro lascia ai lettori: “Non inchiodatevi al tempo presente e al passato come se fossero le uniche certezze, ma immaginate il tempo futuro. Si è smarrito il concetto di futuro, quindi l'opportunità di poter trovare soluzioni innovative. È sbagliato pensare che le cose rimarranno così: guardate come sono cambiate in dieci anni e avrete la certezza che fra altri dieci il mondo sarà ancora diverso, e non sta scritto da nessuna parte che debba essere in peggio”. Gianluigi e Mirella, che hanno rifiutato la sicurezza economica e sociale per aiutare gli altri, per primi, ce lo insegnano.

Letto 585 volte Ultima modifica Giovedì, 11 Maggio 2017 06:01
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti