Domenica, 25 Novembre 2018 08:08

“INDAGANDO LA VIOLENZA DI GENERE. LE STORIE, IL LINGUAGGIO, I SIMBOLI”

Scritto da
Valuta questo articolo
(1 Voto)

DICIAMO BASTA ALLA VIOLENZA SULLE DONNE. GIOVEDI' 29 INCONTRO DIBATTITO ALL’ITS BIANCHINI

Sabato 150.000 donne e 106 palloncini rosa, uno per ognuna delle donne vittime di femminicidio in questo 2018 che non è ancora giunto al termine, hanno sfilato per il centro di Roma in occasione della terza edizione della manifestazione 'Non una di meno”, alla vigilia della Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne del 25 novembre. I dati raccontano una realtà terribile che in troppi ancora non riescono a vedere: dal 2000 ad oggi in Italia sono state uccise dai propri mariti, compagni, fidanzati, parenti, amici tremila donne. Una ogni 72 ore. Inoltre, secondo gli ultimi dati forniti dall’ISTAT, il 31,5% delle donne tra i 16 e i 70 anni ha subìto nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale: di queste il 20,2% ha subìto violenza fisica, il 21% violenza sessuale, il 5,4% le forme più gravi della violenza sessuale come lo stupro (652 mila donne) e il tentato stupro (746 mila donne). Circa tre milioni e mezzo sono poi le donne vittime di stalking e un milione e mezzo quelle che subiscono molestie e ricatti sessuali sul lavoro. Una violenza che non ha fine, frutto non solo dell’instabilità mentale, della rabbia repressa e della frustrazione sociale sempre più diffuse nel nostro paese, ma soprattutto di una cultura che, a tutti i livelli, vuole negare alle donne l’indipendenza e l’emancipazione e il diritto di ritagliarsi un proprio ruolo nella dimensione affettiva, esistenziale e sociale.

Moltissimi sono gli eventi, le manifestazioni, gli incontri e i dibattiti organizzati in tutta Italia in occasione della Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne di domenica 25 novembre per dire basta ad una violenza che si scatena soprattutto tra le mura domestiche e per affermare una cultura del rispetto e dell’uguaglianza di genere. Anche l’ITS Arturo Bianchini di Terracina partecipa a tali iniziative con un percorso informativo, educativo e di sensibilizzazione svolto tra i propri studenti a cura dei docenti Valerio Golfieri, Annalisa Ciarlone e Donatella Caruso, che avrà come culmine un incontro dibattito sul tema della violenza di genere dal titolo  “ Indagando la violenza di genere. Le Storie, il Linguaggio,  i Simboli” organizzato     in collaborazione con l’Associazione FIDAPA BWP ITALY - Sezione di Terracina - e con l’Associazione  culturale LILITH di Latina che si terrà giovedì  29 c.m. alle ore 11,20 nell’Aula Magna dell’istituto.

Dopo i saluti ai partecipanti del Dirigente Scolastico Prof. Maurizio Trani il programma dell’incontro prevede i seguenti interventi:

  • Prof, ssa Annalisa Ciarlone: “La cultura della disuguaglianza e l’educazione alla parità e al rispetto delle differenze (art.1 comma 16 Legge 107/2015).
  • Intermezzo musicale: Bocca di rosa di Fabrizio De Andrè suonata ed interpretata da alcuni studenti
  • Video intervista a cura della classe 3 B Turismo.
  • “Diritti Umani o Diritti dell’Uomo”? Un Mosaico di parole per descriverne l’uguaglianza.
  • La condizione femminile in Italia nella prima metà del ‘900: Video-Frame di “Divorzio all’italiana” di Pietro Germi
  • Prof. ssa Donatella Caruso: “Il caso Franca Viola e le attenuanti del delitto d’onore “
  • Storie di Femminicidio a cura della classe 1 B Turismo
  • Intermezzo musicale al pianoforte a cura degli studenti
  • Iconologia della violenza di genere a cura della classe 4 B Turismo
  • Diciamo le cose come stanno: glossario per declinare e sconfiggere la violenza di genere a cura della classe 4 B Turismo
Letto 30 volte Ultima modifica Domenica, 25 Novembre 2018 08:14
Effettua il Login per inserire i tuoi commenti